username password
HOME PRESENTAZIONE NEWS EVENTI LE RICETTE DI IOLANDA RUBRICHE VIDEO BLOG TUGHEDER REGISTRATI CONTATTI LINK
Brigata di Cucina
BLOG
              BLOG
MAR
19
2014
Tradizioni italiane

San Giuseppe si onora in tutte le regioni d'Italia e ci sono molte cose interessanti da sapere che riguardano questa bellissima festa.

Tavole di San Giuseppe

In Sicilia e nel Salento sono diffuse usanze denominate “Tavole di San Giuseppe”: la sera del 18 marzo le famiglie che intendono assolvere un voto o esprimere una particolare devozione al santo allestiscono in casa un tavolo su cui troneggia un'immagine del santo e sul quale vengono poste paste, verdure, pesci freschi, uova, dolci, frutta, vino.

Sono poi invitati a mensa mendicanti, familiari e amici, tre bambini poveri rappresentanti la Santa Famiglia. Si riceve il cibo con devozione e spesso recitando preghiere, mentre tredici bambine con in testa una coroncina di fiori, dette “tredici verginelle”, cantano e recitano poesie in onore di san Giuseppe.

In provincia di Caltanissetta, molto più sentito nella piccola località di Gela,la tradizione vuole che chi intende fare voto debba, mesi prima, bussare ad ogni porta della cittadina e chiedere qualcosa da donare al povero in nome di San Giuseppe (denaro o viveri che siano). Nelle proprie abitazioni si allestiscono grandi altari con strutture in legno, adornati con numerose lenzuola bianche ricamate. All'interno si può trovare qualunque tipo di genere alimentare, dal pane alla pasta, dal vino ai liquori.

La "Cena di San Giuseppe", così chiamata, viene aperta al pubblico il mezzogiorno del 18 marzo, e il 19 marzo tre persone, bisognose d'aiuto, in rappresentanza della Sacra Famiglia, vengono fatte accomodare alla tavola imbandita come dei Re e viene servita a loro la cena. Successivamente, viene divisa tra loro tutta la spesa, donata ed acquistata grazie alle donazioni dei devoti.

Talvolta è un intero quartiere a provvedere e allestire le tavole all'aperto. Alimento tradizionale di questa festa è la frittura, nota con il nome di “frittelle” a Firenze e a Roma, “zeppole” a Napoli e in Puglia, “sfincie” a Palermo.

In alcune parti la festa è associata all'accensione di falò. In Canton Ticino sono tradizionali i "tortelli di San Giuseppe".  

(...Wikipedia)

   0 Commenti
   Per inserire un commento effettuare il login oppure registrati
IL BLOG
Ultime discussioni
LIBRI E CUCINA
Lo Zucchero: dolce nemico?
Primavera nell'aria e nell'anima
Tradizioni italiane
Il settecento napoletano a Cucinamica
Ultimi Commenti
roperfi sabato 21 febbraio 2015 16:52
Bellissima idea!
giangi mercoledì 18 febbraio 2015 18:38
Per me i migliori libri sono quelli di una volta, con i disegni e le ricette difficilotte. Poi ovviamente c'e' Brigata di cucina
Rossella mercoledì 11 febbraio 2015 23:07
A me piacciono quelli con le ricette superveloci. Tante foto con il passo passo.... cosi' non sbaglio... ah ah ah
Brigata martedì 10 febbraio 2015 09:51
Certo quelli sono i piu' belli. Io ne possiedo uno del mio papa' che annuso spesso.
alba martedì 10 febbraio 2015 09:46
Ciao Iolanda. Io consulto spessissimo Internet, e Brigata di Cucina ovviamente. Libri ne acquisto pochissimi, ma possiedo veri e propri gioielli: i libri di cucina della mia mamma!
Il Blog Affidabile
Il Blog Affidabile
Archivio Blog
Le videoricette su Telecapri Sport
27/11/2013
approfondisci >>>
Buon primo compleanno Brigata di Cucina
06/11/2013
approfondisci >>>
Buon Lunedì
04/11/2013
approfondisci >>>
Cosa preparate di buono oggi?
03/11/2013
approfondisci >>>
Shabby chic
20/05/2013
approfondisci >>>
Estate, voglia di leggerezza
30/04/2013
approfondisci >>>
La cucina nobile del '700 napoletano
04/04/2013
approfondisci >>>
Preparazioni pasquali
28/03/2013
approfondisci >>>
La Cicoria verde di Napoli
22/03/2013
approfondisci >>>
Ultimissime dal mondo del cioccolato
14/03/2013
approfondisci >>>

1 2 Next

food bloggermania
foodfeed.altervista.org Top Blogs di ricette
Cucinare Meglio
Maestrale T.D.T.
Contenuto del div.