username password
HOME PRESENTAZIONE NEWS EVENTI LE RICETTE DI IOLANDA RUBRICHE VIDEO BLOG TUGHEDER REGISTRATI CONTATTI LINK
Brigata di Cucina
RICETTE
              LE RICETTE DI IOLANDA > Semi, spezie ed aromi <<< TORNA ALLA CATEGORIA   
Semi di Papavero
sabato 9 febbraio 2013

Semi di papavero: proprietà e utilizzo

Semi di papavero: principali nutrienti

Esistono diverse varietà di papavero, da quello da oppio al papavero comune, detto rosolaccio. 
I semi di papavero possono essere bianchi o neri e sono, come tutti i semi oleosi, una ricca fonte di grassi e proteine. Sono inoltre una preziosa riserva di manganese, calcio, acido linoleico (Omega 6) e vitamina E.

Semi di papavero: proprietà

I semi di papavero sono utilizzati come rimedio naturale contro ansia e stress, hanno infatti un blando effetto sedativo e calmante per il sistema nervoso. Il contenuto di calcio è un valido aiuto per la salute di denti e ossa, soprattutto per le donne in menopausa, mentre quello di manganese combatte l'azione dannosa dei radicali liberi e contribuisce a tenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue. I semi di papavero contengono inoltre i fitosteroli che riducono la concentrazione di colesterolo nell'organismo.

Semi di papavero: in cucina

Come tutti i semi oleosi, anche i semi di papavero sono molto utilizzati negli impasti di prodotti da forno e in pasticceria: davvero gustoso l'abbinamento con gli agrumi che vede spesso questi semini coprotagonisti di torte assieme ad arance o limoni. Sono molto utilizzati nella cucina tedesca e in Italia appartangono alla tradizione culinaria del Trentino-Alto Adige. Un classico, ad esempio, è lo strudel ai semi di papavero. I semi di papavero, nella varietà bianca, sono tra le spezie che compongono il curry, la miscela di origine indiana che regala a carne e verdure quell'aroma esotico che le rende davvero gustose. Un'idea originale? Preparare un curry personalizzato!
 Basterà aggiungere ai semi di papavero altre spezie a piacere tra curcuma, pepe, cumino, coriandolo e zenzero.
 Per ottenere una polvere si può usare un mortaio mentre per la pasta di curry andrà benissimo un mixer elettrico tenendo presente che 1/3 del composto deve essere liquido (acqua, olio d'oliva o latte di cocco).

(da www.cure-naturali.it)

   0 Commenti
   Per inserire un commento effettuare il login oppure registrati
CATEGORIE
Le categorie delle ricette
Antipasti e contorni
Basi e Salse
Dolci
I nostri blogger
Liquori, cocktail e bevande
Marmellate e Chutney
Panificazione
Primi
Secondi
Semi, spezie ed aromi
Tradizione napoletana
Vegetariane e Light
RICETTA DEL GIORNO
Gnocchi cozze e zucchine

Per 4 persone: 400 g di gnocchi, 4 zucchine, 1 Kg di cozze, olio extravergine, sale, due cucchiai di pecorino, uno spicchio d'aglio, prezzemolo.

Tagliare le zucchine a dadini, porle in un tegame con olio e mezzo bicchier...

approfondisci >>>
Il Blog Affidabile
Il Blog Affidabile
food bloggermania
foodfeed.altervista.org Top Blogs di ricette
Cucinare Meglio
Maestrale T.D.T.
Contenuto del div.