username password
HOME PRESENTAZIONE NEWS EVENTI LE RICETTE DI IOLANDA RUBRICHE VIDEO BLOG TUGHEDER REGISTRATI CONTATTI LINK
Brigata di Cucina
Rubriche
              Il lievito naturale
Piccolo reality sulla gestione della pasta madre (a cura di Iolanda Canale)
venerdì 20 novembre 2015

In questa rubrica troverete tutte le indicazioni per produrre un ottimo lievito madre in casa. Nella sezione Panificazione delle ricette di Brigata di Cucina troverete tante ricette ed idee per fare un ottimo pane nel forno di casa.

Il lievito naturale, chiamato anche lievito madre, è un impasto di farina e acqua acidificato da un complesso di lieviti e batteri lattici che sono in grado di avviare la fermentazione. Questo consente una maggiore crescita del prodotto e una maggiore digeribilità e conservabilità.
In questa rubrica produrremo il lievito naturale partendo da zero e,  una volta pronto per la panificazione, lo utilizzeremo in varie preparazioni.

 

1° giorno

Il primo passo è formare un impasto con 200 gr. di farina, 90 gr. di acqua, 1 cucchiaio di miele ed 1 cucchiaio di olio.

Impastiamo un pochino e formiamo un impasto sodo che metteremo in una tazza, coperta con pellicola, che terremo in cucina in un posto piuttosto caldo.

Dovrà riposare due giorni.

3° giorno

Adesso prenderemo 100 gr. di impasto (tralasciando la crosticina più secca che si sarà formata), 100 gr. di farina e 45 gr. di acqua e formiamo un nuovo impasto (questa operazione si chiama rinfresco). Stemperiamo prima l'impasto con l'acqua. 

Poi aggiungiamo la farina ed impastiamo fino a formare un panetto. Lo metteremo in una ciotola pulita coperto con pellicola.

Dovranno trascorrere altri due giorni.

5° giorno

Il lievito sta dando segni di vita, infatti appare bello gonfio ed areato. 

Spostando la crosticina superiore, che andremo ad eliminare, sono ben visibili gli alveoli della lievitazione.

Il lievito è un organismo vivo e si nutre di acqua e farina.

Procediamo al rinfresco (100 gr. di lievito, 45 gr. di acqua e 100 gr. di farina) e mettiamolo in un barattolo di vetro a chiusura ermetica.

Riponiamolo in frigorifero fino al giorno dopo. Faremo un rinfresco al giorno per 1 settimana.

8° giorno

Sono trascorsi 3 giorni, il lievito sta acquistando forza. Dovranno passare altri 4 giorni.

Trascorso questo tempo si potrà rinfrescare ogni due giorni (anche di più se tenuto in frigo).

11° giorno

Adesso il nostro lievito madre è pronto. Lo terremo in frigo e lo rinfrescheremo ogni due giorni. Se saremo costanti durerà anche tutta la vita.

Il prossimo passo sarà: fare il pane.

   3 Commenti

Brigata sabato 31 agosto 2013 15:35
ciao milena, al momento sto utilizzando un lievito che mi è stato regalato da Sara Papa al corso che ho seguito alcuni mesi fa, e' un lievito antichissimo ma possiede una forza incredibile. Mandami qualche foto del pane che fai, possiamo confrontarci.



milena sabato 31 agosto 2013 15:33
io utilizzo il lievito della mia vicina di casa, e' molto antico ed ha quasi 80 anni il lievito. comunque le tue ricette dei vari tipi di pane sono molto interessanti. Ne provo qualcuna e ti faccio sapere.



alba sabato 24 agosto 2013 17:50
Ehi, ma lo sai che ci sono riuscita anch'io? le tue indicazioni sono proprio utili. se ci riesco ti mandola foto del pane che ho fatto con la tua ricetta. grazie Brigata


   Per inserire un commento effettuare il login oppure registrati
LE RUBRICHE
Le nostre rubriche
L'allegra tavola di Gabri
a cura di Gabriella Govoni
06/04/2013

Volevo iniziare questa rubrica scegliendo su internet qualche citazione dotta per rompere il ghia...

approfondisci >>>
Mangiare a colori
L'importanza di frutta e verdura nella nostra alimentazione
26/02/2013

A cura della dott.ssa Anna Chiara Ragone 

approfondisci >>>

Prev 1 2 3 4 5

Il Blog Affidabile
Il Blog Affidabile
food bloggermania
foodfeed.altervista.org Top Blogs di ricette
Cucinare Meglio
Maestrale T.D.T.
Contenuto del div.